La centrale di allarme Certas

Un impianto di allarme può compiere la sua funzione solo se le segnalazioni di pericolo, le chiamate di emergenza e i segnali di guasto vengono elaborati subito e con competenza.

Il nucleo centrale di tutti i piani di sicurezza è la centrale di allarme. Qui le segnalazioni di allarme vengono ricevute, elaborate e ulteriormente trasmesse. Le misure necessarie per un caso di emergenza vengono immediatamente avviate.

Il collegamento del vostro impianto di allarme alla centrale di allarme Certas consente di vigilare sul vostro immobile riducendo i vostri rischi.

La centrale di allarme Certas è in grado di elaborare una vasta serie di segnali di allarme e di avviare le corrispondenti misure nel più breve tempo possibile. La gamma di prestazioni relative al trattamento dei segnali comprende:

  • Segnalazioni di effrazione 
  • Segnalazioni di incendio 
  • Segnalazioni di aggressione 
  • Chiamate di emergenza da parte di persone bisognose di aiuto 
  • Segnalazioni da ascensori e chiamate di emergenza personali 
  • Segnali di videosorveglianza (garantendo in ogni caso la tutela della sfera privata!) 
  • Gestione tecnica degli edifici: segnalazioni tecniche da sistemi come impianti di climatizzazione, di riscaldamento, ascensori, pressostati, indicatori di livello dell'acqua 
  • Segnali da sistemi di localizzazione GPS 
  • Telesorveglianza (osservazione/ascolto) 
  • Segnalazioni di guasto generate da impianti di segnalazione pericoli 
  • Segnalazioni di guasto generate da impianti di rilevamento incendi

Istruzioni e piano di allarme

La sicurezza richiede un piano chiaro. Spesso bastano alcune semplici regole per migliorare nettamente il livello di sicurezza. Ma per ottenere una soluzione valida, è opportuno mettere a punto un piano di sicurezza complessivo.

In caso di emergenza tutto succede in modo estremamente rapido. Ecco perché, per ogni sistema collegato, Certas allestisce in anticipo una serie di istruzioni che insieme vanno a costituire un piano di allarme.

  • Il piano di allarme regola tutte le azioni che si compiranno nella centrale di allarme per trattare il caso che in seguito si presenterà. 
  • Il piano di allarme viene elaborato nel dettaglio insieme al cliente. Per ogni singolo criterio di allarme, ad esempio effrazione, aggressione, incendio, difetti tecnici ecc., vengono stabilite delle misure corrispondenti. Esse riguardano anche le persone di contatto del cliente che devono essere avvertite al verificarsi dell'evento.   
  • Parole d'ordine e procedure d'identificazione stabiliscono come le singole persone si devono legittimare reciprocamente nell'ambito di questa catena di sicurezza. 
  • Descrizioni dell'oggetto da proteggere, mappe, planimetrie, dispositivi di sicurezza e punti pericolosi possono essere ugualmente considerati all'interno del piano di allarme.

SORVEGLIANZA TECNICA DEL VOSTRO IMPIANTO DI ALLARME

  • Trasmissione dei segnali: in caso di trasmissione interrotta tra l'impianto di segnalazione dei pericoli e la stazione di comando per le chiamate di emergenza e assistenza, Certas informa il cliente al fine di prendere le necessarie misure di sicurezza. 
  • Canale di trasmissione primario / canale di trasmissione secondario: il monitoraggio della trasmissione dei segnali avviene sia per il canale principale (ad es. linea dati) sia per il secondo canale di trasmissione (ad es. telefonia mobile). 
  • Attivo / non attivo: lo stato dell'impianto di allarme può essere verificato e raffrontato con l'orario predefinito. Se, una volta terminato l'orario di lavoro, l'impianto di allarme non viene inserito, il cliente viene immediatamente informato come da piano di istruzione. 
  • Basso livello di carica della batteria: se le batterie di un impianto di allarme senza fili hanno un livello di carica basso, l'installatore viene anticipatamente informato perché possa programmarne la sostituzione.